1 Giugno 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli, le parole degli uomini sono buone se dettate da un cuore buono, sono malvagie se dette da un cuore empio. La parola dell’uomo muta secondo i capricci degli uomini, secondo le loro inclinazioni, i loro gusti, muta seconda i tempi, e la moda. Solo la Parola di Dio è eterna. È la luce che vi indica la via maestra per giungere alla salvezza. Figli, liberatevi da ogni impurità e da ogni eccesso di malizia, accogliete con docilità la Parola che è stata piantata in voi e può portarvi alla salvezza.


31 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.




Maria all’anima:

Figlio, oggi voglio svelarti un segreto. Medita il racconto della visitazione. Esso ti indica la strada perfetta per giungere ad una grande santità. Visita la tua mente con la Parola di Dio. Visita il tuo cuore con il fuoco dell’Amore. Visita Gesù Eucarestia con lo zelo appassionato del missionario, con la carità del samaritano, con il silenzio del contemplativo. Visita il Padre, adoralo in spirito e verità, Dio ti farà dono dello Spirito Santo. Visita l’uomo, visita i poveri, gli ammalati, gli indigenti, gli ultimi e troverai Gesù. Visita il mio Cuore e riposa in esso, troverai dolcezza e consolazione. Il mio Cuore purissimo è uno scrigno che custodisce le grazie celesti con le quali troverai forza per metterti in cammino. Visita il mondo, portami con Te in questo peregrinare, dalle mie labbra apprendi il vangelo di Gesù, e tu, fedele amministratore, annuncialo al mondo intero. Alla fine della vita Colui che è la mia felicità e la gioia degli Angeli ti farà visita e ti farà riposare tra le braccia del Padre. 


30 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:


Figli, siete impulsivi, non avete il dono del discernimento e non vi curate di domandarlo a Colui che tutto dona con larga misura. Siete irriflessivi e aggiungete errori a errori, credete che un’azione sia buona e poi dovete trangugiare il veleno che essa vi porge, non riflettete e ai peccati veniali aggiungete peccati mortali, precipitate nella tentazione e senza le giuste precauzioni vi consegnate miseramente alle illusioni e agli inganni del demonio. Riflettete, chiedete allo Spirito Santo che vi sia guida, che vi doni la luce per comprendere quello che è buono e quello che  male. Ma non basta chiedere, bisogna imparare a riflettere e si impara meditando. Chi non medita o abbandona la meditazione prima o dopo si consegna alla sprovvedutezza, alla superficialità, e queste sono vie larghe e spaziose che conducono al peccato e alla rovina eterna.


29 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:
Figlio, non tardate a convertirvi, il tempo si è fatto breve. Molti sorridono a queste parole, si fanno burle degli ammonimenti, vivono come se non dovessero morire mai. Due le sono morti che vi assediano. La prima ha già iniziato a corrompervi a motivo della vita licenziosa che portate avanti. Gli uomini commettono cose abominevoli, se ne vantano e incoraggiano altri a vivere allo stesso modo. Immorali, viziosi, libertini, gaudenti, per loro tutto ha la veste della libertà, tutto è lecito, si stringono nelle spalle mostrando indifferenza, rassegnazione, disprezzo, dicono che in fondo non c’è nulla di male, e affermano che Dio sa capire, sa comprendere, è misericordioso, sempre pronto a perdonare e dimenticare. Vi ingannate, l’ira di Dio è già sul vostro capo, una sentenza che non lascia scampo, i vili e gli increduli, gli abietti e gli omicidi, gli immorali, i maghi, gli idolatri e per tutti i mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. Questa è la seconda morte.


28 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:
Figli, non ostinatevi nel peccato. Sedotti dal peccato il cuore di molti uomini, corrotto e senza fede, giorno dopo giorno, si allontana sempre più dal Dio vivente, precipitando in una palude di perversità e di malvagità. Accogliete in voi la Parola di Dio, affrettatevi a convertirvi, perché non vi accada, a motivo della vostro peccato, di essere gettati nello stagno di fuoco.


27 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

Maria allanima:
Oggi, Figli miei, desidero ricordarvi il sesto comandamento. Molti lo credono inutile, per altri  è un comandamento che deve osservato soltanto dai religiosi e dai sacerdoti. Non è così, Figli miei, perché il sesto comandamento come vi ricorda la castità, vi ricorda anche l’adulterio. Chi abbandona il coniuge commette adulterio, l’adultero è un lussurioso e la lascivia è un peccato assai grave. Quando abbandonate Dio, voi commettete adulterio ed è un peccato abominevole. 







26 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:

Figli, non aspirate a cose troppo alte, piegatevi invece a quelle umili. Non fatevi un’idea troppo alta di voi stessi. Non andate alla ricerca di carismi straordinari, visioni, rivelazioni…, molti sono giunti alla santità senza questi doni soprannaturali. Soltanto le virtù della fede, della speranza, della carità, e la perfetta uniformità alla volontà di Dio vi conducono sui sentieri della santità. Se Dio vuol farvi camminare per una via ordinaria accettatelo di buon grado, così non vi insuperbite se Egli permette una via più sublime, più alta. Ricordate che Dio ama quelle anime che sono obbedienti alla sua volontà, solo queste conduce ad una  altissima perfezione.


25 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:

Figlio, tutto è iniziato nelle acque del Battesimo. Il cammino era già tracciato. Ora vivi un tempo di prova. Solitudine, inedia, silenzio di Dio. La Parola non risuona nel tuo cuore, e non parla alla tua mente. Aridità nella preghiera. Tutto questo è permesso da Dio, ora non lo comprendi, lo comprenderai più in avanti. In questo stato devi santificarti, in tanto silenzio deve risuonare generoso il tuo sì alla volontà di Dio. Questo è gradito a Dio.


24 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figlio, beato è colui che si abbandona alla volontà di Dio e accoglie con letizia e gratitudine tutte le cose, favorevoli e avverse, dalle sue mani. Dio fa cooperare tutto al bene di coloro che lo amano. Chi ama Dio vive sempre sereno, contento, felice, perché tutto il suo piacere è di compiere, anche negli avvenimenti infausti, la volontà divina. Ricorda, Figlio, che qualunque cosa accada al giusto non lo contrarierà perché le difficoltà, anche i dolori più acuti, tutto si muta in gioia, in abbondanza di beni. E la pace regnerà nel suo cuore.

23 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli miei amati, conosco la vostra debolezza che vi inclina a cadere. Fate un passo avanti e poi vi ritrovate indietro di mille passi. Il demonio insinua parole di scoraggiamento, di abbandonare la via della perfezione. Tanti tentativi andati a vuoto, propositi che si sciolgono come neve sotto i raggi cocenti del sole. Non ascoltate Satana. Trovate il rimedio alla vostra debolezza. Ve ne è uno che supera tutti gli altri: l’Eucarestia. Prima di comunicarvi tenetevi puri nella mente, nel cuore e nel corpo. Quando vi comunicate elevate la mente e il cuore alla contemplazione e all’adorazione, e al corpo date il riposo della preghiera. Dopo che vi siete nutriti del Pane dei forti irrobustite la mente con la meditazione, nutrite il cuore con la Parola di Dio per amare in purezza il prossimo, e date vigore al corpo con il fuoco della carità. Se farete questo sarete beati, il demonio vi  assedierà ma non potrà mai espugnare la cittadella perché custodita dal Sangue prezioso dell’Agnello divino.


22 Maggio 201

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:

Figli, voi non odiate, e nel vostro cuore non v’è il seme della violenza e della vendetta. Eppure disprezzate il prossimo, l’indifferenza è peggiore dell’odio. Voi non amate, e fate violenza ai poveri perché li denudate della loro dignità lasciandoli nella solitudine. Non vi vendicate perché dite che non avete nemici, ma siete amici soltanto dei vostri vizi e delle vostre passioni. Non siete né caldi né freddi, ma siete tiepidi, e la verità vi ha abbandonati e l’egoismo come tela oscura è calata sulla vostra vita. I vostri occhi non vedono più l’uomo, immagine di Dio. Siete ciechi che dicono di vedere.


21 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli miei amati, quando peccate la preghiera diventa un peso, state così a guardare il vuoto. Satana vi suggerisce che Gesù è lontano, i suoi passi non risuoneranno più nel vostro cuore..., afflitti,  la vostra mente rincorre ricordi vuoti di gioia e di speranza… Gesù è invece accanto a voi, non si stanca di aspettare, ritornate a Lui, non peccate più, convertitevi e una parola di gioia e di perdono risuonerà nel vostro cuore donando luce alla mente, incendiando di carità la vostra piccola vita.


20 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.
 
Maria all’anima:

Figli miei, Gesù è il Figlio prediletto e il Padre è sempre con lui, ma anche voi siete figli amati e benedetti, e con il Padre e il Figlio siete in comunione, vera, salda, tutta divina. Se vivrete come figli allora la paura si allontanerà dalla vostra dimora, la fatica diventerà riposo, la tristezza si muterà in gioia, e la morte in vita eterna. Se vivrete come figli sarete veramente liberi, sarete affrancati da tutte le povertà interiori e da tutti i limiti esteriori dell’esistenza. Siete figli, abbiate fiducia in Dio, vostro Padre, e attendete con fiducia ogni cosa, ogni buon dono per voi è custodito nel suo cuore di Padre. Figli tra voi non vi siano divisioni, ma vivete in pace con tutti, come fratelli, questa è la più bella testimonianza che voi siete e vivete come figli di Dio.


19 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

 Maria all’anima:

Figlio, Gesù con il suo sangue ha suggellato un’alleanza eterna, e ha promesso la vita senza principio né fine. A voi, Figli miei, Gesù chiede una vita onesta, fedele alla sua Legge. Briciole, briciole! Perché chiudete le orecchie alla sua Parola? Perché chiudete gli occhi alla Luce? Rinsavite, sordi e ciechi, gettate la vostra vita nel calice prezioso della Nuova Alleanza e allora rivivrete, dinanzi a voi si spalancheranno le porte della vita eterna, una vita che non avrà mai fine.


18 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

Maria all’anima:

Figli, Satana vi odia, brama che voi siate suoi per sempre. L’uomo è la sua preda ambita. Vi tende lacci perché vi vuole trascinare nel suo regno di tenebra. Vi tenta, vi seduce, vi affascina, a Lui in verità poco interessa che voi pecchiate o che liberamente cadiate nella sua rete, a Lui interessa spogliarvi della grazia di Dio, il vedervi nudi è la sua gioia. Il peccato vi seduce e vi separa da Dio, questo è quello che interessa al Nemico. Se peccate rialzatevi prontamente, chinate il capo all’umiliazione della confessione, fatela con umiltà, senza vergognarvi, aprite il cuore alla Misericordia, Satana si allontanerà da voi sconfitto. Ben presto ritornerà, è ambizioso e il suo progetto è di vedervi fuori dalla Casa del Padre. La sua lingua è biforcuta, non dice la verità, le sue parole sono veleno. Figli avvicinatevi a Dio con la preghiera, la mortificazione, la penitenza, e il Diavolo, l’astuto seduttore, fuggirà da voi.

17 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

Maria all’anima:

Figli, fatevi compagni dei più infelici, dei più poveri. Non disdegnate di accostarvi agli infermi, lavate le piaghe degli ammalati, curate le loro ferite. E non dimenticate chi è infelice nell’anima, chi è povero perché non ha la fede, chi è infermo perché non ha la carità, chi è ammalato perché vive nel peccato. Come Gesù, siate i buoni samaritani della umanità. In Paradiso la vostra corona brillerà splendida come la luce del sole.


16 Maggio 2015

Pensiero del giorno


Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

 Maria all’anima:

Figli, potrà accadere che spinti dalla forza dello Spirito Santo abbiate il coraggio per il Nome di Gesù di dare la vita. Il martirio è un dono grandissimo che viene dato a pochi, ma a tutti viene chiesto di vivere la fede non soltanto nelle grandi occasioni, ma sopra tutto in quelle piccine. Ascoltare pazientemente una persona ciarliera, accettare con amore l’intrusione di una persona invadente, accogliere con gioia la sofferenza, la malattia, con calma resistere alla tentazioni, accogliere in silenzio i fallimenti, accettare la propria pochezza, i propri limiti, i propri difetti… In queste piccole cose la vostra testimonianza diventa luce per gli uomini, in queste circostanze, oscure o note ai vostri amici, la vostra fede diventa testimonianza perfetta del vostro essere cristiani. E non dimenticate che chi è fedele nel poco è fedele nel molto. E il poco seminato negli ampi campi della pazienza diventa un abbondante raccolto che giorno dopo giorno viene depositato nei granai del cielo.


15 Maggio 2015

Pensiero del giorno


Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli miei, offrite la vostra vita per gloria di Dio e la salvezza delle anime e sarete luce. Io vi amo, sono Madre e vi dico: anche in mezzo alle più grandi pene e tormenti mettete con infinita fiducia la vostra mano nella mia mano. Camminate con me; Io vi conduco dinanzi al Tabernacolo, lì dimora Gesù, che è il vostro vigore, è il Pane dei forti che vi dona forza e coraggio in questo pellegrinaggio della vita. Fortificati ogni giorno da Lui, voi che avete offerto la vita per la gloria di Dio e per la salvezza delle anime, entrerete nella Dimora di Dio, dove vi è eterna gioia. Nella Casa del Padre sarete immersi in una perenne estasi gloriosa. Dimorate nel Cuore di Gesù, infiammato di amore, ed Egli vi porterà in paradiso, perché siate eternamente nella gioia con quelle anime che, per mezzo vostro e dell’offerta della vostra vita, avranno ottenuto la salvezza eterna.








14 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.





Maria all’anima:

Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. (Gv 14,23)

Figli, ascoltate la Parola di Dio, perché mettendo profonde radici nella vostra vita possa, come albero fecondo, portare frutti abbondanti di santità e di salvezza. Chi ascolta la Parola rimane unito a Dio, e la gioia, dono celeste, metterà radici profonde nel suo cuore e porterà frutti di carità. E la carità genera comunione con Dio e con gli uomini, e la comunione con Dio genera il desiderio del Paradiso. La Parola di Dio è la Via che vi conduce a Dio, e Dio a voi.


13 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:

Figlio, pochi conoscono il valore della riparazione, ne misconoscono l’efficacia. Gli uomini, anche molti cristiani, disobbediscono alla volontà del Signore. I loro peccati, le loro azioni ingiuste sono davanti a loro e li accusano. Non riconoscono i loro errori. Hanno tradito la Legge di Dio, hanno rifiutato di seguire il Maestro divino. Progettano sempre soprusi e rivolta. L’unico loro desiderio è di sostenere il falso e la menzogna. Ostacolano la verità e la giustizia. La buona fede è scomparsa, lo scaltro è applaudito. Chi cerca di essere onesto è spogliato di tutto. Il male come torrente infido tracima, unico rimedio è la riparazione. Per salvarsi da questo fango unico riparo è la sofferenza vicaria. Offritevi per calmare l’ira di Dio che sovrasta su tutta la terra. Chi pecca volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità, non rimane più alcun sacrificio per i peccati, l’empio sarà gettato nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, lontano dal volto di Dio.



12 Maggio 2015

Pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli miei, sono io che vi conforto, perché temete i vostri persecutori? Tutti i giorni tremate di paura perché i vostri nemici, pieni di furore, minacciano di distruggervi. Ascoltatemi, voi che conoscete Gesù e avete la sua Legge impressa nei vostri cuori: non temete gli insulti degli uomini, non abbiate paura del loro sarcasmi, perché sono come l’erba dei campi. Prepotenti e violenti svaniranno come un vestito di lana divorato dalle tarme. Gesù vi ha salvati, vi ha liberati, vi ha donato la pace, la gioia, la felicità eterna. Superata la prova, immersi nella Luce, tristezza e pianto scompariranno, e sul vostro volto beatitudine per sempre.


11 Maggio 2015

Pensiero del giorno


Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli, restate saldi nella fede. La fede non si compra, è un dono, e lo  si riceve dopo aver percorso il cammino del desiderio. Quando nella mente e nel cuore nasce il desiderio di conoscere Dio, di amarlo, di servirlo, allora l’uomo si dispone a ricevere il dono della fede. La fede non si vende, non si baratta, ma si perde quando nella mente e nel cuore si spegne il desiderio di conoscere Dio, di amarlo, di  servirlo. Quando si spegne la fiamma del desiderio, allora l’uomo esce dalla Luce per entrare nelle tenebre. Abbandona la divina Sapienza per farsi discepolo dell'umana insipienza.


10 Maggio 2015

Il pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.

.
Maria all’anima:

Figli miei prediletti, se amate i precetti del Signore e riconoscete la sua autorità, amate e ascoltate la sua Chiesa. Se qualcuno cammina nelle tenebre, al buio, confidi nel Signore, Egli è la Luce e la Verità. Chi confida nel Signore abbia fiducia nel Magistero della Chiesa, Essa è luce per gli uomini ed insegna la Verità. Fedele al suo Signore, nell’insegnamento della Chiesa non vi è errore. Chi semina errori ed eresie perirà lontano dal suo Creatore, e  nel giorno del giudizio sarà destinato alla vergogna e all’infamia eterna. Chi muore nel seno della Chiesa sarà destinato alla vita eterna, risplenderà come lo splendore del firmamento; colui che avrà indotto molti alla verità risplenderà come le stelle per sempre.


9 Maggio 2015

Il pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.


Maria all’anima:

Figli miei, molti di voi si sono stancati di Dio e non lo invocano più. E il Signore attraverso la voce della Chiesa chiede loro: Popolo mio che male ti ho fatto? In che ti ho provocato? Dammi risposta… Che altro avrei dovuto fare e non ti ho fatto?  Hanno oppresso Dio con i loro peccati e lo hanno nauseato con i loro misfatti. Ritornate nella casa del Padre, Egli cancellerà le vostre colpe e non si ricorderà più dei vostri peccati. Non vi spaventate, ritornate tra le braccia del Padre e non temete, Egli tornerà ad avere pietà di voi, calpesterà le vostre colpe e getterà in fondo al mare tutti i vostri peccati.






8 Maggio 2015

Il pensiero del giorno


Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figlio, per me sei molto prezioso, io ti stimo e ti amo. Non temere, io sono con te! Dio ti ha creato per manifestare la sua gloria. Gesù ti ha scelto perché tu possa credere in Lui e possa confessare che Lui, mio amato Figlio, è vero Dio e vero Uomo, morto e risorto e asceso al Cielo. Gesù è il Signore, l’unico che può salvare. Gesù ti ha chiamato perché tu possa essere testimone della sua risurrezione, e così il mondo creda che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbia la vita nel suo Nome.

7 Maggio 2015

Il pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli miei, amati dal Padre, non temete se il mondo vi odia, ha odiato Gesù, l’ha perseguitato e con una ingiusta sentenza l’ha inchiodato sulla Croce. L’odio non ha vinto l’Amore, l’odio del mondo ha ostacolato il progetto di salvezza con le sue astuzie e con la sua violenza, ma non ha potuto fermare il Cuore di Cristo che obbediente al Padre ha portato a termine il progetto di salvezza. Se il mondo vi odia, allora sappiate che siete veri discepoli di Gesù, se il mondo non vi perseguita allora voi non siete cristiani, ma mondani, non siete figli di Dio, ma figli di Satana e fate quello che piace al mondo e al Principe del mondo. Beati voi, è la promessa di Gesù che dovete portare sempre nel cuore, sopra tutto quando siete sotto i colpi della violenza, dei flagelli, quando ingiustamente il mondo vi giudica e vi condanna. Beati, perché un giorno sarete cittadini della Gerusalemme celeste, e nella città di Dio splendete di luce danzerete e canterete colmi di ogni gioia spirituale. Quando il mondo sembra prevaricare contro ogni giusta logica, allora ricordate che Gesù ha vinto il mondo, una parola che è seme di pace e di vittoria: in Gesù avete già vinto la carne, il mondo e l’impero tenebroso di Satana.


6 Maggio 2015

Il pensiero del giorno

Queste parole sono rivolte al nostro cuore, come se fosse Maria a suggerirle. Restiamo in intimo ascolto, accogliamo Maria come nostra Maestra.



Maria all’anima:

Figli, quando il peccato è consumato venite abbandonati all’inedia, la mente è ottenebrata, nel cuore si spegne il fuoco della carità. Ma questo stato di decadimento comincia quando ha inizio la tentazione, quando tentennate, quando non siete pronti ad allontanare la tentazione, quando lasciate che il Nemico conquisti spazi, allora pian piano la mente scivola in una sorta di annebbiamento, il cuore inizia a ripiegarsi su se stesso e si cerca il proprio appagamento. E a questo punto che la tentazione trovandovi assai indeboliti diventa invincibile e vi precipita nel peccato. Bisogna subito con le armi divine difendersi dagli attacchi diabolici, e se per sventura vi siete attardati sappiate che pur deboli potete ancora vincere, e la vittoria vi renderà più forti, più perseveranti nel bene, meno egoisti, più oranti, più amanti di Dio.